Blog

Raffaella Carra’

(non solo) gli anni RCA

Raffaella Carrà è stata un’artista brava, bella e carismatica, che ha lasciato un segno indelebile nella cultura popolare italiana e internazionale.

La sua carriera inizia negli anni ‘60, quando, ancora giovanissima, si fa notare nel mondo dello spettacolo grazie al suo talento e alla sua innata capacità di intrattenere il pubblico anche grazie ad una energia esplosiva e carisma che la portano a diventare una delle figure più amate della televisione italiana, dove si impone non solo come cantante ma anche come presentatrice.

Carrà è nota per la sua capacità di rompere gli schemi e di innovare. Uno degli esempi più eclatanti è il famoso “Tuca Tuca”, una canzone e una danza che, negli anni ’70, hanno fatto discutere per la loro audacia, visto che erano anni in cui la censura era molto presente in tv.

Questo brano è diventato un simbolo della libertà e della gioia di vivere, caratteristiche che hanno sempre contraddistinto l’arte e la personalità di Raffaella anche perché in Italia quegli anni furono caratterizzati da un clima di forte tensione politica, che si rifletteva anche nella programmazione televisiva.

La censura colpiva non solo i programmi che affrontavano apertamente questioni politiche, ma anche quelli che proponevano uno stile di vita o dei valori considerati non allineati con quelli promossi dalle autorità. Un esempio celebre è il caso di “Canzonissima”, un programma di varietà che nel 1972 vide la censura di una performance di Adriano Celentano perché la sua canzone “Sotto le lenzuola” fu giudicata troppo esplicita per il pubblico televisivo dell’epoca e quindi esclusa dalla trasmissione.

Un altro episodio emblematico fu la censura subita dal programma “Milleluci”, condotto da Mina e , appunto, Raffaella Carrà. Alcuni sketch e canzoni furono tagliati o modificati perché ritenuti troppo audaci o irrispettosi nei confronti delle istituzioni.

Negli anni  successivi, Raffaella Carrà raggiunge l’apice del successo grazie alla sua musica, caratterizzata da ritmi accattivanti e testi orecchiabili, diventa popolare non solo in Italia ma anche all’estero, affermandosi come un’icona di stile e di libertà, amata da un pubblico trasversale che va oltre i confini nazionali.

Discografia:

1. Raffaella (1970): L’album di debutto
2. Raffaella Carrà (1971): i primi successi.
3. Felicidad (1978): Un album che ha consolidato il successo internazionale, soprattutto in Spagna e America Latina.
4. Fatalità (1983): Un album che ha segnato un cambiamento nello stile.
5. Bolero (1984):  include il famoso brano “Bolero”.
6. Forte Forte Forte (2015): segna il tuo ritorno sulla scena musicale dopo diversi anni di pausa.
7. Ogni volta che è Natale (2018): l’ultimo della tua carriera.

Oltre alla musica, la carriera televisiva è costellata di successi, con il merito di aver introdotto un nuovo modo di fare televisione, più aperto e coinvolgente, diventando un punto di riferimento per le generazioni future di conduttori e artisti.

Ecco una lista delle tue trasmissioni TV più famose, testimonianza dell’eccezionale talento e versatilità di queesta artista completa:

1. Canzonissima (1971-1972): Cantante  e conduttrice.
2. Il Paroliere – Questo Sconosciuto (1973):  nel ruolo di presentatrice.
3. Milleluci (1974): Un programma di varietà condotto insieme a Mina, che ha segnato la storia della televisione italiana.
4. Pronto, Raffaella? (1983-1985): Uno show pomeridiano che mescolava intrattenimento, interviste e musica.
5. Carramba! Che sorpresa (1995-2002): Un programma di intrattenimento di grande.
6. Carramba! Che fortuna (1996-1998): spin-off di “Carramba! Che sorpresa”, incentrato sui racconti di storie di vita e fortuna.
7. La Carràmba! Che fortuna (2008): Un ritorno alla TV con uno show simile ai precedenti “Carramba”.
8. A raccontare comincia tu (2019): Un programma di interviste con varie celebrità italiane.

Raffaella Carrà è stata una vera e propria icona della televisione e della musica, e la sua influenza si estende ben oltre la sua scomparsa.

Raffaella Carra'

E’ stata una pioniera nel trattare temi sociali e nel promuovere la parità di genere attraverso i suoi programmi e le sue canzoni.

Ha sempre mostrato un impegno attivo verso le questioni sociali, diventando una voce importante nella lotta per i diritti delle donne e della comunità LGBTQ+.

La sua scomparsa, avvenuta nel 2021, ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore dei suoi numerosi fan. Tuttavia, il suo lascito continua a vivere attraverso la sua musica e i suoi programmi televisivi, che rimangono un punto di riferimento nella storia dello spettacolo italiano.

La pubblicazione del cofanetto “GLI ANNI RCA DI RAFFAELLA I SINGOLI 1971-1972” è un omaggio alla sua carriera straordinaria e alla sua capacità di lasciare un’impronta indelebile nella cultura popolare.

Screenshot 2024 02 26 alle 18.21.32

disponibile sul sito ufficiale Sony cliccando qui

Marco Forconi

Musicista da sempre, forte background informatico, lavoro nel settore IT/WEB dal 1995. Ho creato il mio primo sito web nel 1999 e dal 2003 mi occupo di Web Marketing e Comunicazione. Dal 2020 Web Project Manager di Esibirsi soc.coop.
Pulsante per tornare all'inizio