Eventi

A Teatro il Tributo a Gianni Morandi

Musica per tre generazioni

Il concerto “Uno Su Mille” dedicato a Gianni Morandi, in programma per sabato 25 novembre alle 21.15 al Teatro dei Coraggiosi di Pomarance, offre un’opportunità unica per esplorare la carriera dell’artista e alcuni aspetti della sua vita privata attraverso le note e le emozioni della sua musica.

La band “Uno Su Mille” ha preso il nome da una delle canzoni più celebri di Gianni Morandi ed è diventata il tributo ufficiale a questo grande artista italiano.

Il concerto propone un viaggio attraverso mezzo secolo di storia della canzone italiana, toccando una vasta gamma di brani, dai più leggeri a quelli autobiografici, passando per le collaborazioni significative, in particolare con il grande amico Lucio Dalla.

Il volto principale di Uno Su Mille è Marco Forconi, noto anche per essere il fondatore dello spettacolo musicale “Caporali Coraggiosi”, spettacolo musicale che ha portato marco ad incontrare proprio Gianni Morandi al Teatro Duse di Bologna, dove ha ricevuto i complimenti e all’apprezzamento del grande artista di Monghidoro.

La carriera musicale di Marco Forconi abbraccia quasi 40 anni di esperienze e collaborazioni di rilievo sia in Italia che all’estero. Ha condiviso il palco con nomi illustri come Carlo Conti, Giorgio Panariello, Cristiano Militello, Emanuela Aureli, Petra Magoni e molti altri, dimostrando la sua versatilità e il suo talento nell’ambito musicale.

Oltre al solista, il concerto di sabato a Pomarance vedrà sul palco Valerio Simonelli alle tastiere, Matteo Ghiribelli alla chiatrra, Alessio Raccis al basso, Daniele Buffoni alla batteria e la vocalist Marina Ardimento. Questi talentuosi artisti garantiranno oltre due ore di emozioni musicali, offrendo al pubblico una straordinaria esperienza che attraversa tre generazioni di appassionati di musica italiana.

In questo concerto tributo, il pubblico avrà l’opportunità di immergersi nella straordinaria carriera di Gianni Morandi e di condividere le emozioni che la sua musica ha suscitato per decenni, attraversando ben tre generazioni di persone.

Guarda anche questo
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio